Eventi

PERCORSO SENSORIALE

Il percorso sensoriale è un mezzo attraverso il quale il bambino apprende le diversità degli elementi naturali con i sensi. Già dai primissimi anni i bambini hanno bisogno di esplorare il mondo circostante attivando cosi tutti e cinque i sensi. Il percorso sensoriale quindi è un mezzo attraverso il quale i sensi vengono sviluppati e diventa per i bambini un esperienza unica.

Senza categoria

Resilienza,strategie per aumentarla

La resilienza è un aspetto fondamentale della nostra personalità. E’ la facoltà fondamentale di resistere agli urti della vita, di far fronte alle difficoltà che incontriamo riuscendo ad uscirne sempre più forti. Le difficoltà, quindi non sono qualcosa da evitare o temere ma  qualcosa che accade nella nostra vita che ci offre una fondamentale opportunità evolutiva. Inoltre in quest’ottica la felicità può essere intesa come il frutto di uno sforzo consapevole attuato per crescere, il risultato di un processo di crescita di cui le difficoltà e l’associata sofferenza sono componenti fondamentali. Quindi un elemento importante per sviluppare resilienza è quello di modificare la nostra concezione delle difficoltà.Un primo passo importante è riuscire a percepire anche difficoltà o fallimenti come punti di partenza e non come conclusioni infelici di un percorso andato male.Ogni volta che decidiamo di portare avanti qualcosa nella nostra vita, sia in campo affettivo o professionale, relazionale o spirituale, ci troviamo di fronte a delle difficoltà, è fondamentale persistere nell’ intento, se riusciamo però a persistere allora la resilienza cresce.

Eventi

Primo soccorso pediatrico

Il corso di primo soccorso pediatrico nasce dalla consapevolezza che spesso non si abbia una formazione tale da poter far fronte a piccoli o gravi incidenti che possono accadere.

    Verranno organizzati periodicamente dei corsi di primo soccorso .

Eventi

Primo soccorso pediatrico “10 luglio 2018”

La necessità di frequentare un corso di PRIMO SOCCORSO PEDIATRICO (Disostruzione, PBLS,…)nasce dalla consapevolezza che genitori,nonni, educatori ,spesso non abbiano una formazione tale da poter far fronte a piccoli o gravi incidenti che possono accadere ai bambini.Il che è assurdo se pensiamo che proprio i genitori e le figure che trascorrono più tempo con i bambini(nonni,educatori)sono fondamentali nei primi attimi in quanto 1° anello della catena del soccorso.Da qui la necessità,di creare la CULTURA DEL PRIMO SOCCORSO.

Senza categoria

corso Pre-Parto

Giovedì 14 giugno si è tenuto l’incontro dedicato agli esercizi con la fiball insieme  all’ostetrica Barone Valentina. La palla per il parto fu creata negli anni 60′ come giocattolo per bambini.Solo negli anni 80′ venne utilizzata dalle ostetriche nei reparti di maternità tedeschi come metodo per correggere la posizione del feto.Oggi ci sono vantaggi nel fare ginnastica pre parto con la palla.Attualmente la ginnastica pre parto con la palla è un elemento molto presente nella maggior parte dei reparti di maternità.E’ possibile trovare molti articoli scientifici che parlano degli effetti positivi sul parto:per esempio,l’utilizzo della palla per il parto modifica la percezione del dolore della donna in dolce attesa durante le contrazioni, allo stesso modo,si evince la soddisfazione della gestante sul processo del parto,sulla durata dello stesso e sul canale che ha finalizzato il parto.

Eventi

Corso post-parto

Lunedì 11 giugno si terrà uno dei diversi incontri del Corso Post-Parto dedicato al massaggio infantile insieme all’ostetrica Valentina Barone ,accompagnato da un momento di confronto tra le madri.Verranno trattati argomenti come i diversi modi si affrontare i cambiamenti che la maternità comporta,cosi da poter fornire un supporto e un sostegno reciproco attraverso l’ascolto e l’attivazione di risorse,inoltre verrà puntata l’attenzione sulla relazione madre-bambino.

17 Mag 2018

Eventi

Corso post-parto

Oggi si è tenuto uno dei diversi incontri insieme all’ostetrica (Valentina Barone) del Corso Post-parto(fascia d’ età 12-18 mesi)Un momento di confronto per le madri, dove sono stati trattati argomenti come Relazione madre-bambino, riconoscimento e differenziazione tra l’ essere donna e l’ essere madre , attraverso le esperienze delle partecipanti.Con strumenti che aiutano il bambino a sviluppare i sensi in modo armonioso e giocoso.

19 Apr 2018

Famiglia

Emancipazione della donna : cambiamento del ruolo materno

«Nella maternità affondano profondamente le radici tanto della schiavitù
quanto della liberazione del sesso femminile».
Helene Stöcker, 1912

Il termine di emancipazione (dal latino: affrancamento dalla schiavitù) suggerisce l’idea che le donne si trovassero prima in una situazione di schiavitù e spesso infatti il termine viene usato per descrivere la condizione della donna nel passato. In relatà lo schiavo non ha diritti, può essere utilizzato in qualunque modo il padrone ritiene opportuno, può essere comprato e venduto. Le leggi e gli usi le danno sempre diritti e ruoli precisi, non può essere venduta o comprata, non le può essere imposto di prostituirsi con altri, riceve rispetto soprattutto in quanto madre. Lo status di schiave era distinto da quello di moglie.    Il modo in cui il ruolo materno cambia ha a che fare  con l’organizzazione , la cultura familiare ,dipende da fattori esterni, legati essenzialmente alla dimensione storica e sociale in cui la donna è collocata, ed interni, relativi alle trasformazioni della famiglia e del ruolo della madre al suo interno.

Leggi “Emancipazione della donna : cambiamento del ruolo materno”

19 Apr 2018

Terapia di coppia

ADOZIONE E ATTACCAMENTO: la ristrutturazione progressiva delle forme di attaccamento

Teoria dell’attaccamento

Secondo lo psichiatra infantile inglese John Bowlby, fondatore della Teoria dell’Attaccamento, il bisogno primario di ogni essere umano è quello di essere accuditi e protetti (Bowlby, 1988). L’attaccamento costituisce una motivazione innata a ricercare la vicinanza protettiva di un caregiver, ossia di un adulto percepito come figura stabile cui rivolgersi in caso di necessità o di aiuto.Le relazioni di attaccamento sono perciò i primi modi che ciascuna persona sperimenta per sentire se stesso e le proprie emozioni grazie alle relazioni affettivamente importanti che sviluppa con le persone che se ne prendono cura in maniera continuativa e dedicata. Nelle famiglie cosiddette normative, dove il piccolo cresce in ambienti affettivamente stabili e senza discontinuità nella disponibilità degli affetti:

Leggi “ADOZIONE E ATTACCAMENTO: la ristrutturazione progressiva delle forme di attaccamento”